La nostra epoca è caratterizzata da un progresso in tutti i campi del sapere. L’uomo, per indole e per sua natura assetata, lungo il corso del suo processo evolutivo, ha costantemente apportato innovazione dal campo scientifico a quello matematico, da quello sociale a quello economico, da quello materiale a quello morale. Ma soprattutto nell’ambito tecnologico.

Come ben sappiamo, come muta lo scibile umano, mutano anche i canali di comunicazione. La televisione, per esempio, è senz’altro lo strumento che ha costituito una rottura epocale nella storia della comunicazione. La distanza non costituiva più un ostacolo per l’informazione pubblica, che diventa ora accessibile a tutte le case.
La TV propone/impone un punto di vista nuovo nel mondo della realtà, privilegiando l’immagine rispetto al suono. Lo spettatore assume così le fattezze dell’animale, il quale vede ma non ha la capacità di pensare. Il pubblico viene bombardato di notizie, informazioni, pubblicità e quant’altro, immergendosi talvolta in un mondo fittizio. E’ così – come sosterrebbe Hegel -“alienato”, estraniato, deconcentrato dalla realtà.

  • Come ben sappiamo, come muta lo scibile umano, mutano anche i canali di comunicazione. La televisione, per esempio, è senz’altro lo strumento che ha costituito una rottura epocale nella storia della comunicazione. La distanza non costituiva più un ostacolo per l’informazione pubblica, che diventa ora accessibile a tutte le case.
    La TV propone/impone un punto di vista nuovo nel mondo della realtà, privilegiando l’immagine rispetto al suono. Lo spettatore assume così le fattezze dell’animale, il quale vede ma non ha la capacità di pensare. Il pubblico viene bombardato di notizie, informazioni, pubblicità e quant’altro, immergendosi talvolta in un mondo fittizio. E’ così – come sosterrebbe Hegel -“alienato”, estraniato, deconcentrato dalla realtà.
  • Il cyber spazio. Computer portatili, smartphone, tablet, palmari, sono frutto della più grande e geniale invenzione dell’uomo: internet. Questo potentissimo strumento si è ormai radicato nella quotidianità di tutti noi, ha mutato profondamente le nostre abitudini, il nostro modo di fare, di essere e soprattutto di comunicare.
  • .Internet – reti interconnesse – è un sistema telematico che, come esplicita la parola stessa, connette in un’unica rete, centinaia di milioni di “devices” – dispositivi elettronici – in tutto il mondo, attraverso i quali è possibile in tempo reale, scambiare messaggi, acquisire informazioni, ricevere e spedire file. Essere sempre aggiornato, poter comunicare con chiunque, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, sono gli obbiettivi principali del mondo del cyber spazio.
  • Dal papiro al megapixel. Libri cartacei?
  • E’ ora di andare in pensione. Alberi? E’ ora di incominciare a vivere. Libri, riviste, manuali, guide sono ora online.

 

“Addio carta, addio biblioteche con chilometri di scaffali dal pavimento al soffitto. La rivoluzione si chiama eBook … sarà il più grosso fattore di accelerazione della cultura.

La nuova frontiera entra anche nelle scuole. Gli insegnanti hanno infatti la facoltà di integrare le loro lezioni con supporti didattici multimediali.
I testi cartacei sono integrati con contenuti digitali, mentre la LIM è destinata a sostituire la tradizionale lavagna d’ardesia. Sulla sua superficie si può scrivere, gestire immagini, riprodurre file video e consultare risorse web. La classe diventa in questo modo un ambiente di apprendimento in cui tutti possono interagire con quanto avviene sullo schermo.